BLACK LIST - deduzione dei costi da parte d’imprese e professionisti italiani

Scritto da BBC-LLP in data 28 Marzo 2016 13:19

BLACK LIST - deduzione dei costi da parte d’imprese e professionisti italiani per transazioni effettuate con Paesi a prelievo fiscale (cosiddetti Paesi Black List).

Il tema al riguardo è di grande rilevanza e soprattutto nell’ultimo decennio, dove gli investitori hanno dato avvio a processi dInternazionalizzazione d’Impresa, ha evidenziato molteplici aspetti critici.

Il DM Economia del 27 Aprile 2015 pubblicato in G.U. l’11 Maggio 2015 ha modificato l’elenco dei Paesi aventi regime fiscale privilegiato ai sensi dell’art 110 comma 10 e 12- bis del T.U.I.R.

E’ stato statuito un unico criterio rilevante ai fini della Black List in merito all’indeducibilità dei costi per transazioni condotte tra imprese individuali, o società residenti e soggetti domiciliati o localizzati in Stati o territori a fiscalità privilegiata: la mancanza di adeguato scambio d’informazioni con l’Italia. Questo criterio troverà la sua applicazione con l’anno d’imposta 2015 e dovrà essere applicato se non si dimostra l’esistenza di particolari condizioni.

I costi indeducibili non riguardano esclusivamente quelli di acquisto di beni e servizi ma tutti quei costi che originano, anche indirettamente, da operazioni con soggetti localizzati nei cosiddetti paradisi fiscali.

L’obiettivo di tale norma è smascherare operazioni commerciali fittizie, simulate, realizzate solo per ottenere determinati benefici, agevolazioni fiscali. In capo al soggetto italiano l’onere di dimostrare il contrario.

La prova contraria può essere fornita dimostrando che il fornitore estero ha un’effettiva attività economica, quindi una struttura organica del proprio business, una disponibilità di documenti ed informazioni facilmente reperibili o dimostrando le ragioni di convenienza economica che giustifichino la scelta di un fornitore estero e la conseguente esecuzione della transazione.

I suddetti costi saranno sempre deducibili se d’importo contenuto entro il valore normale, sempre che l’operazione sia effettiva e non fittizia.

Diviene, pertanto, rilevante per le imprese e società operanti con l’estero condurre un’ANALISI DI BILANCIO atta a dimostrare la congruità delle spese.

Il Servizio di CONTROLLO DI GESTIONE, più specificatamente riguardante l'ANALISI DEL BILANCIO offerto da Bright Business Consulting LLP (BBC-LLP)  risponde a tutto ciò nell’ambito di un’analisi ben più ampia volta ad assicurare l'equilibrio economico generale della gestione.

La principale finalità che Bright Business Consulting LLP offre, è quella di accertare attraverso l'ANALISI DEL BILANCIO, una raccolta mirata e analitica d'informazioni, se vi sono le effettive condizioni di fattibilità dell'operazione programmata, ovvero se sussistono elementi e profili di criticità che possano comprometterne il buon esito.

BBC-LLP offre una prima consulenza gratuita-Primo Incontro*.