Anatocismo Bancario

L'ANATOCISMO BANCARIO è stato ritenuto illegittimo dalla Corte di Cassazione dal 1999 ma è stato successivamente autorizzato per Legge a determinate condizioni. In particolare la delibera CICR (Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio) del 09 febbraio 2000, ha fissato il principio per cui sono valide le pattuizioni del contratto bancario che prevedano l'ANATOCISMO purché vi sia la stessa periodicità nella capitalizzazione degli interessi a credito e quelli a debito.

 

In realtà molto più recentemente vi è stata un'ulteriore modifica della disciplina dell'ANATOCISMO BANCARIO. L'art. 120 TUB (Testo Unico Bancario) è stato modificato a opera dell'art 1, comma 629, L. 27 dicembre 2013, n. 147 che ha eliminato l'ANATOCISMO BANCARIO dato che dal 1 gennaio 2014 il CICR è tenuto a prevedere che gli interessi periodicamente capitalizzati non possano produrre ulteriori interessi. Tuttavia il significato di tale disposizione non risulta molto chiara anche se pare emergere la volontà del legislatore di vietare che gli interessi che si calcolano in un dato momento tengano conto di precedenti interessi che sono maturati.

 

Pertanto, per i contratti conclusi successivamente alla data del 1 gennaio 2014 dovrebbe valere l'indicazione della giurisprudenza di considerare l'ANATOCISMO BANCARIO illegittimo. Dubbi invece su quali possano essere le conseguenze di tale regola per i contratti in corso.

 

Per affrontare il contenzioso in tema di ANATOCISMO BANCARIO, Bright Business Consulting LLP mette a disposizione del Cliente, libero professionista e impresa a prescindere dalla dimensione di quest'ultima e dal fatto che questa sia a gestione dirigenziale o padronale, competenze, preparazione ed esperienze pluriennali vista la complessità del fenomeno.

 

Nella pratica, se non per sommi capi, un libero professionista e/o un'impresa non conosce le questioni che generalmente si rilevano in situazioni di supposto ANATOCISMO.

 

In effetti sono molti gli aspetti problematici, ad esempio:

 

  • L'ONERE DELLA PROVA: Spetta alla banca o al Cliente dimettere gli estratti conto e provare quali siano gli interessi anatocistici illegittimamente addebitati?
  • LA PROVA DELLA PATTUIZIONE DEI TASSI D'INTERESSE: Quando vi è una prova idonea?
  • TERMINI DI PRESCRIZIONE: Da quanto decorre il termine di prescrizione dell'ANATOCISMO BANCARIO?
  • FONDAMENTALI: Quali sono gli elementi fondamentali di calcolo per valutare se gli interessi e gli oneri addebitati in conto rappresentano interessi usurari?
  • QUESITI:

1. Vi è usura anche se i soli interessi moratori superano il tasso soglia, ovvero il tasso massimo d'interesse stabilito dalla Banca d'Italia?

2. Per la verifica del superamento del tasso soglia gli interessi contrattuali e quelli moratori devono essere sommati o vanno valutati separatamente?

3. Qual è il significato della commissione di massimo scoperto?

4. È valida e a quali condizioni?

 

Queste sono alcune delle problematiche che normalmente si pongono nelle cause che riguardano l'ANATOCISMO BANCARIO e la capitalizzazione degli interessi, ovviamente ognuno di tali aspetti porta a conseguenze che rilevano nel calcolo dell'ANATOCISMO, che risulta anche molto diverso a seconda dei criteri utilizzati.

 

      • PERCHE' RICHIEDERE IL RECUPERO DELL'ANATOCISMO BANCARIO?

Nel corso degli ultimi anni, si è verificata una spirale che ha letteralmente strozzato molti liberi professionisti e imprese mettendoli in crisi – a volte addirittura fino alla cessazione dell'attività.

In questi anni di scarsa liquidità e di difficile accesso al credito, conoscere i propri diritti e – nel caso – farli valere, può essere la differenza tra continuare un'attività di successo o vedere in pericolo il frutto di tanti anni di lavoro.

L'ANATOCISMO BANCARIO rappresenta un'opportunità per i liberi professionisti e le imprese di recuperare ingenti somme di denaro.

 

      • OLTRE IL 90% DEI CONTI CORRENTI ANALIZZATI PRESENTANO:

1. GENERICI ILLECITI BANCARI.
2. TASSI DI USURA.
3. ANATOCISMO.
4. COSTI OCCULTI.

 

Con l'analisi per il calcolo dell'ANATOCISMO BANCARIO, Bright Business Consulting LLP sarà in grado di fornire una stima di quanto la banca dovrà restituire così da avere un valido strumento utile per:

 

      • Avere una stima delle risorse finanziarie che ritornano nella disponibilità dell'impresa.
      • Comprendere le ragioni per richiedere, con rapidità, la restituzione di quanto indebitamente pagato.
      • Comprendere le ragioni e i quantum per negoziare eventuali piani di rientro.
      • Comprendere le ragioni e i quantum per rinegoziare le condizioni contrattuali.
      • Comprendere le ragioni e i quantum per affrontare procedure concorsuali, curatele fallimentari.
      • Comprendere le ragioni e i quantum per ottenere revoche d'istanze di fallimenti avanzate da banche, per ottenere la sospensione della provvisoria esecutività di decreti ingiuntivi avanzati da banche, ecc.

L'analisi specifica dei conti correnti può aiutare a trattare preventivamente con la banca in situazioni critiche o facilitare una transazione o accedere a servizi bancari a condizioni migliori garantendo una forza contrattuale nei confronti della banca.

 

      • OTTIENI IL LEGITTIMO RIMBORSO DELL'ANATOCISMO BANCARIO. COME?

Per accertare l'ANATOCISMO BANCARIO nei conti correnti bancari o la presenza di clausole nulle, per il libero professionista o l'impresa è sufficiente rispondere alle seguenti domande:

1. Il conto corrente è stato aperto prima del 22 aprile 2000?
2. Il conto corrente è ancora aperto oppure è stato chiuso da meno di 10 anni?
3. Sul conto corrente sono stati pagati interessi a debito trimestrali in modo continuativo?
4. Avete conservato gli estratti conto e gli scalari?
5. Avete il contratto originario?

 

Se avete risposto positivamente a tutte le domande, è il caso di contattare Bright Business Consulting LLP, di scambiare delle prime informazioni consegnando alla società i documenti relativi la posizione affinché questa, attraverso i Soggetti BBC-LLP preposti, possa disaminare la documentazione fornita.

 

      • TERMINE DI PRESCRIZIONE. COME E QUANDO?

1. Se il conto corrente è ancora acceso: il termine a partire dal quale inizia il recupero dell'ANATOCISMO coincide con la data di apertura del conto corrente, a partire dalla prima operazione effettuata sul conto fino alla data odierna.
2. Se il conto corrente è stato chiuso e non sono ancora trascorsi dieci anni dalla data di chiusura: il termine iniziale a partire dal quale inizia il diritto al recupero dell'anatocismo coincide con la data di apertura del conto corrente, a partire dalla prima operazione effettuata sul conto, fino alla data di chiusura del conto.
3. Se il conto corrente è stato chiuso da dieci anni o oltre, il diritto al RECUPERO DEL DEBITO dell'anatocismo si è prescritto, dunque nulla potrà essere richiesto alla banca a titolo di rimborso per gli interessi anatocistici.

 

      • L'ANATOCISMO E' COMUNE IN TUTTI I RAPPORTI BANCARI. AD ESEMPIO?

1. In effetti, non solo nei conti correnti, bensì é comune riscontrare tali ingerenze anche nei rapporti a rimborso rateale quale mutuo.
2. Nell pratiche di prestito, finanziamento e leasing.
3. Altro.

 

Se ritieni che la tua banca ti abbia addebitato interessi anatocistici e vuoi ottenere il rimborso, attivati subito!

 

Bright Business Consulting LLP, ti offre la possibilità di proseguire con l'accertamento dell'ANATOCISMO BANCARIO da parte della banca e il relativo recupero della somma dovuta oggetto del maltolto.

 

BBC-LLP offre una prima consulenza gratuita-Primo Incontro*